Borsa su con Fincantieri e Italgas

Gli indici della Borsa di Milano avanzano, sia pure a passo lento, con il Ftse Mib +0,26% a 21.486 punti e l’All Share +0,37%, anche grazie all’inflazione invariata nell’Eurozona, che dissuaderà la Bce dal cambiare la politica monetaria.  

In evidenza Telecom (+1,93%) che prosegue la corsa post-Cattaneo, bene anche i tecnologici come Stm (+1,41%) e Prysmian (+1,46%). Avanzano i titoli dell’energia come Eni (+0,83%%) e Italgas (+2,02% anche per un report favorevole), Snam (+0,86%), Terna (+0,58%), Enel (+0,21%) e A2A (+1,41%). Nel settore fa eccezione Saipem (-0,12%).  

Fra le banche Intesa Sanpaolo segna +0,28%, Unicredit -0,66% e Bper -1,11%. Banca Ifis tocca il nuovo massimo storico intraday a 40,09 euro per azione (chiusura a 39,70).  

Fincantieri +2,05% mentre Prelios arretra del 4,11% dopo che i soci hanno respinto l’offerta di acquisto da parte della cinese Cefc, più alta rispetto a quella di Burlington. 


 LIVE CHAT